Fior di Libri

Ad ogni lettore il suo libro. Ad ogni libro il suo lettore. (Ramamrita Ranganathan)

Chiara Gamberale

Chiara GamberaleChiara Gamberale, Per dieci minuti, Feltrinelli

  • Perché si è accostata alla scrittura e cosa rappresenta per Lei 

Per me scrivere è l’unica possibilità di rimedio all’esistenza. E confido che i libri, che si scrivano o si leggano, non siano solo un rifugio dalla realtà ma anche un mezzo per affrontarla meglio: con più coraggio e fantasia.

  • Qual è il libro che più ha amato o a cui si è ispirata?

Gli autori  che amo sono tanti: Philip Roth, Henry James, Stendhal, Joyce, Carol Oeates, Virginia Woolf, J.M. Barrie. Dovendo indicare un libro solo scelgo Peter Pan.

  •  Quale filo lega “Per dieci minuti” al suo ultimo romanzo “Adesso”?

“Adesso” è una sorta di seguito ideale di “Per dieci minuti”: fare quel percorso è ritrovare una centratura e una consapevolezza di sé e solo a quel punto è possibile un incontro con l’altro, che è il tema centrale di ADESSO. Diciamo che “Per dieci minuti” è una sorta di prequel della storia di Lidia e Pietro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: