Fior di Libri

Ad ogni lettore il suo libro. Ad ogni libro il suo lettore. (Ramamrita Ranganathan)

Margherita Benati, Le Buonanottedifiaba e Le nuove Buonanottedifiaba

Molto spesso la natura e gli animali hanno rappresentato e rappresentano i protagonisti delle fiabe per bambini e per quegli adulti che ne sono affascinati, ma quante di queste sono davvero capaci di trasmettere “l’amore, l’incanto e la meraviglia” che da essi deriva, narrandone con profondo rispetto e sensibilità? Forse per questo era necessario l’intervento di un’autrice, il cui rapporto con la sua amata campagna ne sostanziasse i racconti, proprio come accade per Margherita Benati che torna con due raccolte di favole dal titolo di “Le Buonanottedifiaba” e “Le nuove Buonanottedifiaba”.

L’autrice, infatti, in esse riprende i soggetti a lei più cari, come boschi e foreste, animali e piccole creature, ritrovando la preziosità nella semplicità, la forza nella delicatezza, e, come si diceva, la meraviglia, che della natura è l’essenza, nel regolare fluire delle ore. Soprattutto sullo sfondo dei drammatici eventi recenti, Margherita Benati sottolinea come l’uomo troppo spesso dimentichi di essere non “creatore” ma “creatura”, una semplice parte del tutto, e come sia proprio la natura a “dare la giusta dimensione a noi stessi, come può fare la luce del giorno, in cui vengono a definirsi le cose, rispetto al buio della notte”. Ciò che le sue favole cercano di cogliere e trasmettere è, infatti, accanto alla bellezza che troviamo nelle descrizioni dei luoghi e delle stagioni, l’immensa saggezza che risiede in ogni singolo filo d’erba.

La raccolta di fiabe si configura come una struttura sviluppata e articolata come un romanzo, ma costituita da piccoli racconti autonomi che, spesso, sfociano nella poesia, dotati di un cuore semplice e libero, parole come brevi sentieri che proseguono il loro percorso nella mente del lettore. La scrittrice li descrive come “tante piccole stelle che compongono un cielo”, quello della propria “galassia interiore”, all’interno della quale il lettore si muove come un “viaggiatore interstellare”, guidato attraverso un diario di bordo costituito dalle date poste alla fine di ogni fiaba che, seppure fuori dal tempo, si sviluppa in accordo col trascorrere dei mesi e delle stagioni. Infatti, si parte dal’’inverno, soprattutto il periodo natalizio, dalle atmosfere magiche per eccellenza, alla novità perenne della natura in risveglio in primavera, all’estate con le sue calde notti di luna, ai “voli di foglie” dell’autunno, ogni stagione con la propria bellezza individuale.

Questo è il mondo di Margherita Benati, con il suo popolo di farfalle, lucciole, millepiedi, libellule, bruchi, formiche, falene e svariate creature magiche, di cui narra con un linguaggio che sembra nascere dalle fiabe di tempi andati e dalla passione di chi vorrebbe essere ricordata così: “Ho voluto vivere come un fiore, con intelligenza, meraviglia, amore”.

Fiorella Ferrari

Buonanottedifiaba

Margherita Benati, Le Buonanottedifiaba, Panda, Castelfranco Veneto, 2018, p. 112, euro 12,00.

Le nuove Buonanottedifiaba.jpg 2

Margherita Benati, Le nuove Buonanottedifiaba, Panda, Castelfranco Veneto, 2019, p. 100, euro 12,00.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 7 aprile 2020 da in Favole, Fiabe, Libri, Narrativa per bambini, Recensioni con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: