Fior di Libri

Ad ogni lettore il suo libro. Ad ogni libro il suo lettore. (Ramamrita Ranganathan)

Anya Seton, Verde Oscurità

“Verde oscurità” è un romanzo di Anya Seton Chase, edito per la prima volta nel 1972 e riproposto da Neri Pozza per la riuscita collana di tascabili Beat. La narrazione attraversa il tempo, partendo dal presente, il 1964, e tornando indietro, alla metà del 1500, alla precedente reincarnazione di un gruppo di personaggi, i quali si rincontrano nella vita attuale per sciogliere i nodi insoluti della passata esistenza. Sono ben fatte la ricostruzione paesaggistica (è ambientato nelle rigogliose colline dell’East Sussex) e storica (si svolge nel periodo Tudor e alcuni dei personaggi sono documentati dalle cronache del tempo), la quale fa da sfondo alle vicende di Celia Taylor, giovane e ricca americana, moglie di Richard Mardson, il quale ha ereditato dal padre, il defunto sir Charles, il castello di Medfield Place, teatro delle vicende dei vari personaggi sin dal duecento. Celia avverte da subito un’oscura familiarità con quel luogo e, a mano a mano che i ricordi riemergono dal suo inconscio, la donna viene trasportata completamente in un’altra dimensione, mentre il marito Richard è incomprensibilmente sempre più freddo e lontano. Il dramma arriva al suo compimento quando, durante un fine settimana, i coniugi sono raggiunti da alcuni ospiti, anch’essi reincarnati, inconsapevoli del proprio ruolo nella vicenda. L’unico in grado di dipanare la matassa è Jiddu Akananda, un dottore indiano, il quale, attraverso le sue tecniche di medicina alternativa, aiuterà moglie e marito a comprendere quale sia il loro peccato da espiare, scontando, nel contempo, anche il proprio. La colpa in questione è l’amore proibito tra l’antica Celia e Stephen Mardson, cappellano di Cowdray (il vicino castello Tudor appartenuto a Sir Anthony Brown) ed antenato di Richard, che costerà ad entrambi almeno una delle loro incarnazioni. Il tema della reincarnazione, molto diffuso in occidente dalla fine degli anni Sessanta, ha affascinato la scrittrice sin dall’infanzia per via delle letture di occultismo, misticismo, astrologia e simili che circolavano per casa (la madre era teosofa); attraverso di essa la Seton riteneva di aver trovato “l’unica spiegazione logica delle ingiustizie della vita”. In effetti, è questo l’aspetto più interessante del romanzo, assieme alla ricostruzione storica (che comprende i complotti, le lotte e le meschinità dell’Inghilterra tra i regni di re Edward e la regina “Bloody” Mary) ed ai personaggi tutti ben delineati, anche se numerosi, le cui storie sono intessute in una trama articolata che procede a spasso nel tempo, creando qualche difficoltà al lettore e anche qualche momento di noia genealogica. La scrittura dell’autrice è elegante e molto coinvolta, soprattutto nelle descrizioni inerenti all’amore proibito tra il monaco e la bella ma povera (nonostante la nobile discendenza dai de Bohun) Celia, quando racconta dei tormenti della coscienza e della vittoria ineludibile della passione. “Verde oscurità”, titolo legato ai paesaggi del Sussex, come alla “nebbia” nella quale è avvolta la protagonista, prima che il guru Akananda si introduca nel suo sogno per salvarla, è ormai un romanzo di culto, amato appassionatamente dai suoi lettori. Del resto, tutti i romanzi storici o biografici (come li definisce la stessa scrittrice) della Seton sono diventati dei best seller, tra i quali si ricorda “Katherine”, sempre pubblicato in Beat, che l’ha resa celebre anche in campo internazionale.

Fiorella Ferrari

Verde oscurità

Anya Seton, Verde Oscurità, Neri Pozza, Vicenza, 2013, pp. 493, euro 13,90.

© Pubblicato su “Conquiste del Lavoro – Via Po” N°830 del 09/11/2013.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 8 giugno 2015 da in Esoterismo, Narrativa, Storico con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: